Naki illustration porta La Sardina DIY tra i marinai

Annachiara Barindelli, in arte Naki, è una bravissima illustratrice italiana originaria del Lago di Como. La sua opera si caratterizza da personaggi barbuti e pieni di misteri. Ha personalizzato e scattato alcune foto con La Sardina DIY.

Ciao Naki, benvenuta su Lomography! Puoi raccontarci un po’ come è nata la tua attività?

Ho iniziato quasi per scherzo, un passo alla volta. Avevo già un progetto simile in corso ma non era abbastanza completo da poterlo chiamare ‘’lavoro’’, solo grazie a delle care amiche che hanno creduto in me, dandomi la possibilità di rappresentare il loro marchio attraverso il mio stile, ho potuto dedicare tutto il tempo e le energie che mi hanno portato qui.

Credits: Naki

I tuoi personaggi, come i protagonisti di vecchie foto sconosciute, hanno un’aura di mistero, come se avessero un mucchio di avventure alle spalle da raccontare. C’è veramente una storia dietro o è una suggestione trasmessa dal disegno?

Quest’idea è vera solo a per metà ed è voluta, mi fa molto piacere che sia stata notata!

Spesso il personaggio nasce anche da un solo particolare, una piccola sintesi di quello che potrebbe essere e poi viene lasciato sospeso nel vuoto.

Non voglio essere io a raccontarvi la storia, la pagina viene lasciata bianca apposta per lo spettatore.

Credits: Naki

Ho notato la bellissima serie di piatti ispirata ai personaggi di Wes Anderson.
Quanto è importante per un artista avere una mente aperta per farsi stimolare anche dal lavoro altrui?

L’artista o chiunque stia creando qualcosa ha l’obbligo di creare un dialogo, con chi c’era prima e con chi verrà. Per questo l’entusiasmo per il lavoro degli altri è importantissimo.

Di fronte ad ispirazioni forti, come può essere quella data dalla figura di Steve Zissou, quanto è difficile fare un ritratto che mantenga un tocco personale e originale, senza snaturare ne copiare l’originale?

Quando vai a toccare il lavoro degli altri in questa maniera non è che per forza sarà un valore aggiunto, lo sai… ma proprio non potevo farne a meno. Era una necessità.

Credits: Naki

Che rapporto hai con la fotografia? Come è stato cimentarsi con la fotografia analogica, che se vogliamo ha un’anima più artigiana rispetto all’immediatezza del digitale?

Ho avuto un rapporto accademico che con la fine degli studi si era spento. Sono una grande amante della camera ma proprio non è il mio mezzo per esprimermi, devo dire che scattare in analogico mi ha riaperto un sacco di ricordi e molti interrogativi.
È stata e sta continuando ad essere un esperienza molto interessante che sto esplorando il più possibile.

Credits: Naki

Hai deciso di dare alla tua La Sardina un tema marinaio, cosa lo ha ispirato?

Quest’estate sono stata a Valencia e sono rimasta molto affascinata dalla loro cultura della ceramica e dall'utilizzo dei colori a seconda dei periodi storici e delle varie influenze. Nella ricerca e nello studio di questo, mi sembrava un’ottima idea riportare quello che ho raccolto proprio su un oggetto che rappresenta la vacanza per antonomasia. Poi il bianco candido della macchina era un invito perfetto.

Credits: Naki

Come è stato scattare con La Sardina? Quali sono le caratteristiche che più ti sono piaciute della fotocamera?

Personalmente credo che fossero almeno 10 anni che non scattavo con un rullino, avevo dimenticato molte cose, e ne ho date per scontate altre, in più molta gente che mi ha visto usarla mi chiedeva tra quanto sarebbe uscita la foto…un esperimento sociale incredibile.

In un periodo dove non c’è più tempo neppure per pensare, avere uno strumento che deve "decantare" prima di poterti mostrare i risultati, che sono oggetti reali, è eccezionale.

In più questo modello, la DIY, si può disegnare con qualsiasi tecnica e puoi cambiarla ogni volta che vuoi, è uno strumento creativo perfetto!

Credits: Naki

Prima di lasciarci, puoi dirci quali sono i tuoi piani per il futuro?
Ho notato che nella sezione screen printing del tuo sito c’è scritto un bel coming soon, puoi anticiparci qualcosa?

Per chi mi conosce e segue, sa che sono oltre ad illustratrice anche una serigrafa e questo vuol dire che ci saranno molte novità nella produzione di stampe di maglie e disegni.

Credits: Naki

Grazie mille a Naki per la bellissima versione che ha realizzato del La Sardina e per aver condiviso con noi i suoi scatti. Date un'occhiata a tutti i suoi bellissimi lavori sul suo sito internet e sui suoi profili Facebook e Instagram.

Scopri le altre versioni di La Sardina personalizzate da altri artisti italiani:

Luca Font
Millo
Amanda Toy
Max Petrone
Virgola

Scritto da paolocunico il 2018-02-15 in #gear #cultura #persone #diy #sardina #la-sardina #naki #naki-illustration

Maggiori informazioni

Lomography Color Negative 400 (35mm)

Lomography Color Negative 400 (35mm)

Amarai i colori vibranti e la fantastica definizione del rullino Lomography Color Negative 400 35mm.

Altri Articoli Interessanti