Le Fotografie di Rubén Ripoll Pous con la Pellicola LomoChrome Metropolis

Il fotografo di Valencia Rubén Ripoll Pous ha utilizzato la pellicola LomoChrome Metropolis in spiaggia, appena prima del sorgere del sole e in interni, mostrando così la versatilità di questa pellicola attraverso le diverse atmosfere che é riuscito ad ottenere in questa serie fotografica.

© Rubén Ripoll Pous

Ciao Rubén, potresti fare una piccola presentazione per lettori del nostro Online Magazine?

Ciao! Innanzitutto, grazie mille per avermi contattato! Mi chiamo Rubén Ripoll e sono di Oliva, una città della provincia di Valencia (Spagna). Ho 29 anni. Lavoro in un ospedale come operatore sanitario e, nel tempo libero, mi piace passeggiare in luoghi dove posso fotografare con la mia fotocamera analogica. La mia vita, in generale, è molto tranquilla.

© Rubén Ripoll Pous

Parlaci del tuo background fotografico. Qual è la tua storia? Quando hai iniziato a fotografare?

In realtà, non so bene quando ho iniziato a fotografare: portavo spesso con me la mia macchina digitale in alcune occasioni ma i risultati non erano poi così magnifici, e per questo ho messo la fotografia da parte per molto tempo. Nel 2019 però ho fatto un viaggio lungo tutta la costa occidentale degli Stati Uniti con la mia fotocamera digitale e credo che la vista di tutte quelle città e paesaggi così unici e diversi dall'Europa mi abbia spinto a tirare fuori il mio lato più creativo.

Rientrato a casa, ho iniziato a guardare le migliaia di foto che avevo scattato e mentre le ritoccavo mi sono reso conto che ero sempre alla ricerca di quei toni e di quella grana unica che solo la fotografia analogica offre. Credo che questo abbia acceso in me quella scintilla che mi ha fatto mettere da parte il digitale e mi ha fatto optare per il mondo analogico, e da allora scatto solo su pellicola. Quindi si può dire che, in modo autodidatta, ho scoperto la fotografia negli ultimi 2 anni.

© Rubén Ripoll Pous

Queste meravigliose foto sono state scattate con la pellicola LomoChrome Metropolis: quali sono le caratteristiche che ti hanno colpito di più?

Mi è piaciuto molto il suo effetto sull'acqua e sono rimasto particolarmente sorpreso dai toni scuri e dalla luminosità del sole sulla pelle delle persone.

Quale macchina fotografica hai usato per queste foto?

Ho usato la fotocamera CANON A1 con l'obiettivo 50mm f/1.4.

© Rubén Ripoll Pous

Il tipo di pellicola ha influito sulla scelta della location?

Per fortuna vivo in una zona dove ho la spiaggia a pochi minuti da casa mia. Siccome potevo già intuire quali toni e quale saturazione questa pellicola avrebbe donato alle immagini, l'ho testata fotografando l'alba proprio quando il sole stava sorgendo con poca luce e il resto del rullino quando era completamente fuori. Quindi, in un certo senso, entrambe le cose hanno influenzato la mia scelta.

© Rubén Ripoll Pous

In un'epoca innegabilmente digitale, perché hai scelto di scattare in analogico?

Quando ho iniziato a fotografare in analogico, mi sono subito innamorato del processo e di tutte le infinite possibilità creative che la pellicola può offrire. Le doppie esposizioni hanno sempre catturato la mia attenzione: essere in grado di immaginare un'immagine irreale nella mia mente e poi cercare di catturarla in un fotogramma è qualcosa che trovo affascinante.

In un certo senso, mi aiuta a usare la mia immaginazione, é come una tela bianca che posso riempire di ogni esperienza, sogno o ricordo attraverso un processo lento che mantiene l'illusione. Scattare su pellicola é come immortalare la mia memoria in quel preciso momento che non potrà mai più essere visto. Cerco qualcosa che mi commuova, che mi faccia sentire che quello che faccio fa parte della mia anima.

Grazie a questo mezzo ho imparato ad apprezzare l'importanza di ogni persona, posto o oggetto ogni volta che guardo attraverso il mirino. Ho anche imparato ad avere pazienza e l'illusione di incontrare nuovamente quel momento già perso nel tempo, sapendo che non potrò più riviverlo ma, quel giorno, ho saputo vedere la bellezza che c'era in esso.

© Rubén Ripoll Pous

Quale attrezzatura fotografica porti con te nei tuoi viaggi?

Porto sempre nello zaino la mia Canon A1 e una Nikon F3 con i rispettivi obiettivi oltra a un obiettivo 28 mm f/2.8 e un altro 135 mm f2.5 e molti filtri creativi, anche se ora sono appena entrato nel medio formato con una Mamiya C330 che ho intenzione di portare con me in futuro.

Hai in programma qualche progetto o collaborazione interessante?

Ho in mente un progetto a cui sto lavorando da anni. Amo scrivere poesie, lo faccio da molto tempo e voglio fare un libro con le mia poesie accompagnato dalle mie fotografie più intime. Sarà un sogno che finalmente si realizza. Alcune delle fotografie di questa serie scattate con la LomoChrome Metropolis saranno senza dubbio incluse.

© Rubén Ripoll Pous

Segui Rubén sul suo profilo Instagram.

Scritto da melissaperitore il 2021-11-29 in #gear

Altri Articoli Interessanti